Giugno 21, 2024

Per concessioni da 1 maggio ad 31 ottobre. Sicurezza, assistenza, visitabilità impianti.
 CORIGLIANO ROSSANO  – Estate 2019, dalla disciplina delle zone di mare riservate ai bagnanti ai divieti di balneazione, dalle prescrizioni sull’uso delle spiagge destinate alla libera balneazione a quelle per le strutture e gli stabilimenti balneari, fino alle norme di sicurezza sull’uso delle coste e del mare antistante. 

 

 

 

Sono, questi, i principali ambiti di applicazione dell’ordinanza sulla balneazione emanata oggi (martedì 28), a firma dei responsabili di servizio delle due aree di CORIGLIANO di ROSSANO e del dirigente di Settore Giuseppe GRAZIANI.
 
Tutti i servizi oggetto della concessione devono essere garantiti DAL 1° GIUGNO AL 30 SETTEMBRE, dalle ore 8 alle ore 20.
 
Nei trenta giorni precedenti la data di concessione è consentita la messa in opera e la sistemazione delle strutture, escludendo comunque l’esercizio di qualsiasi attività di impresa.
 
Nell’ordinanza vengono disciplinati anche l’assistenza e il soccorso, la visitabilità degli impianti ed accessi al mare, la manutenzione e sistemazione dell’area in concessione, l’uso delle piscine e la cosiddetta fascia dei 5 metri (le aree in concessione possono essere recintate con modalità che non costituiscano barriera visiva. Tali recinzioni, al fine di garantire il libero transito e per ragioni di sicurezza, si interrompono ad una distanza di 5 dalla battigia. Nella fascia dei 5 dalla battigia antistante l’area in concessione è vietata la presenza di attrezzature di ogni tipo, fatti salvi i mezzi di soccorso).
 
In prossimità di pontili e passerelle, all’interno di corridoi di lancio delle unità navali, all’interno degli specchi d’acqua destinati all’ancoraggio di unità navali, alle foci dei fiumi, dei torrenti, dei canali e dei collettori di scarico, nelle zone di mare interdette con specifiche ordinanze. Sono, queste, le zone in cui è vietata la balneazione.
 
Tra le diverse prescrizioni, il divieto di lasciare natanti in sosta qualora ciò comporti intralcio al sicuro svolgimento delle attività balneari; di tenere ad alto volume di ogni altro apparecchio di diffusione sonora e di effettuare la pubblicità sia sulle spiagge che nello specchio acqueo riservato ai bagnanti, mediante la distribuzione di manifestini e lanci degli stessi anche a mezzo aereo.
 
Ogni concessionario deve esporre l’ordinanza in modo ben visibile agli utenti per tutta la durata della stagione balneare, che va dal 1° MAGGIO ED IL 31 OTTOBRE.