Emergenza caldo, monitoraggio fasce a rischio

Piano operativo condiviso da Prefettura. Obiettivo: prevenire effetti sulla salute.
CORIGLIANO ROSSANO – Piano operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, necessario un coordinamento per gli interventi di assistenza socio-sanitaria volto a ridurre l’impatto delle ondate di calore sulla salute, intensificando la sorveglianza attiva delle persone particolarmente a rischio, come anziani, disabili, soggetti affetti da patologie croniche o non autosufficienti.

 

 

 

È quanto ha condiviso la Prefettura di COSENZA con i sindaci, la direzione generale dell’azienda sanitaria provinciale ed il comando provinciale dei vigili del fuoco.
 
Assicurare il mantenimento di livelli adeguati di erogazione di servizi essenziali e prestazioni di assistenza alla persona, anche in considerazione di un prevedibile aumento della domanda di pronto soccorso. È, questo, l’obiettivo della comunicazione dell’Ufficio territoriale rivolto agli Enti.
 

Stampa Email