CORIGLIANO-ROSSANO, 20 luglio 2022 – Nei giorni scorsi è stato realizzato un ulteriore e decisivo passo per l’adozione del PSA – Piano Strutturale Associato da parte del Comune di Corigliano Rossano.

Successivamente passeranno i 60 giorni di rito per eventuali osservazioni e poi ci sarà la votazione finale da parte del consiglio comunale.

L’importante incontro si è tenuto nei giorni scorsi durante la Commissione Urbanistica del Comune, guidata dal Salvatore Tavernise – che è stato anche promotore di questo incontro come di quelli precedenti – con l’ingegnere Gianluca Morrone, dirigente ai lavori pubblici della Provincia di Cosenza e l’architetto Gaccione, funzionario nello stesso settore della Provincia.

In un clima amicale e collaborativo i due importanti esperti hanno ribadito la loro disponibilità riguardo tutte le questioni circa il territorio del Comune.

L’ingegner Labonia ha risposto alle loro domande e ha confermato, dopo loro richiesta, che il PSA di Corigliano-Rossano, e quindi di Cassano e Crosia, è conforme e adeguato al QTRP – QUADRO TERRITORIALE REGIONALE PAESAGGISTICO. Una richiesta che è emersa per eccesso di zelo e che ha ribadito il placet della Provincia al Piano.

Oltre questo sono stato confermati alcuni dei principi cardine del Piano, come il divieto di costruire su superfici boschive ed agricole. Si è evidenziato la necessità, a cui i tecnici del Comune stanno già provvedendo, di verificare la superficie delle spiagge dato che esistono due piani a riguardo.

«Tutte le riflessioni emerse sono utili e saranno oggetto di verifica ed integrazione necessaria» ha dichiarato il presidente della Commissione Urbanistica Salvatore Tavernise, che sta già organizzando un confronto sul PSA a Corigliano-Rossano coi rappresentanti della Regione Calabria.