Giugno 17, 2024

Misteriosamente recapitate all’interno di buste con il logo della nostra testata giornalistica recante il nome del direttore

C’è chi gioca ad avvelenare i pozzi, a Corigliano-Rossano. Così succede che da qualche giorno vengono recapitate a mezzo del servizio postale tradizionale a una serie di persone piuttosto in vista tra le quali rappresentanti istituzionali e politici, imprenditori e professionisti, lettere anonime spedite all’interno di buste affrancate che riproducono, stampato, il logo della nostra testata giornalistica col banner pubblicitario d’uno dei nostri inserzionisti locali ed il nome di chi scrive che ne è il direttore responsabile. E che, ovviamente, non è il mittente di tali lettere, di cui disconosciamo qualsivoglia paternità e che quindi sono e restano delle lettere anonime.

Il contenuto delle lettere di tali anonimi delatori è riferito a una vicenda giudiziaria riguardante un dirigente del Comune di Corigliano-Rossano LEGGI ARTICOLO COMPLETO