Giugno 21, 2024

Il nuovo Sindaco della città unica, ha dato una svolta culturale e sociale, oltre che politica alla nuova città sin dai primi momenti dal suo insediamento. Ci si augura quindi che i vecchi problemi siano solo un ricordo per l’intera città! Ogni anno a partire dal mese di giugno la città e soprattutto le contrade e le periferie, vivono nel modo più agognato il problema della carenza idrica.

Non a caso, alcuni cittadini della popolosa frazione di contrada Santa Croce, in agro di Corigliano, si sono rivolti presso la sede della Confconsumatori cittadina per esporre il problema sopra menzionato. Giorni e giorni senza acqua nelle abitazioni, ed una amministrazione spesso ancor prima dell’insediamento del Commissario Prefettizio, ignara al problema e non capace di dar risposte ai cittadini e soluzioni allo stesso.
L’auspicio, ora e che la nuova amministrazione per i cittadini interessati dal problema, sia quello di poter dare definitivamente una risposta certa e che si traduca in fatti. Le periferie non possono essere abbandonate a se stesse ed al degrado, ma soprattutto non può essere privata per queste zone della città un bene prezioso come l’acqua.
Pertanto, prima di qualsiasi azione, la Confconsumatori facendo da intermediario ai tanti cittadini, chiede un incontro con il Sindaco Stasi, persona al quanto disponibile da come dimostrato nei giorni precedenti alla sua elezione.

CONFCONSUMATORI sede CORIGLIANO-ROSSANO (CS)