Maggio 23, 2024

Historia magistra vitae est è una grande massima ciceroniana nota ai più. Lungi da noi ergerci a storici, però qualche volta ricordare una “storia”, soprattutto se assai recente, è certamente utile a comprendere – oppure no – le vicende dei giorni presenti. Correva l’anno 2016, primo agosto, quando alla Camera dei deputati un gruppo di parlamentari del Gruppo “Sinistra italiana – Sinistra ecologia e libertà” di quella legislatura presentava un’interrogazione a risposta scritta rivolta all’allora ministro dell’Interno. Un atto parlamentare che riguardava l’allora Comune di Corigliano Calabro, oggi ex dopo la fusione istituzionale con l’ex Comune di Rossano nella nuova città di Corigliano Rossano. Che per la prima volta nella sua “fresca storia” – com’è a tutti noto perché la campagna elettorale è già bell’e cominciata – il prossimo 26 maggio andrà al voto amministrativo per eleggere il suo primo Sindaco ed il suo primo Consiglio comunale. 

Riportiamo un passo importante di quell’interrogazione parlamentare presentata dai deputati di Sinistra italiana, ovviamente su sollecitazione da parte degli esponenti coriglianesi del loro partito, il cui leader era ed è Angelo Broccolo. LEGGI ARTICOLO COMPLETO