I misteri della nuova guerra di ’ndrangheta 

Una rivoltella. Spuntata dall’abitacolo del furgone Fiat Fiorino scaraventato dalla banchina del porto di Schiavonea, a Corigliano Rossano, e rinvenuto durante la giornata di ieri quando una gru dei vigili del fuoco l’ha tirato su. Il proprietario del mezzo è il 30enne coriglianese Antonino Sanfilippo, noto pregiudicato del luogo ed irreperibile da due settimane, mentre il cadavere

dell’amico che frequentava abitualmente, il coriglianese boss di ‘ndrangheta 51enne Pietro Longobucco alias ‘U iancu i varrili era stato rinvenuto tre giorni prima nelle acque del porto sotto quella stessa banchina. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Di admin