Giugno 17, 2024

C’è chi parla in latino e lo capiscono in pochi, e quei pochi… C’è chi parla in coriglianese e chi in rossanese. C’è chi non parla, ma s’agita e traffica. C’è chi organizza convegni e ne ha ancora un lungo calendario, ma sedute di fronte, ad ascoltarlo, vi trova sempre le stesse facce d’una delle oramai note armate brancalone che si stanno formando in città da qualche mese in qua

tra idealfuturisti, florovivaisti, fiorai, fioriere, lampadine, cacciaviti e chiavi inglesi. LEGGI ARTICOLO COMPLETO