Aggiungi un posto a tavola a Corigliano Rossano. Sabato 1 Premio Ausonia al San Bernardino.

CORIGLIANO ROSSANO  – Non c’è stato teatro italiano in cui non abbia messo piede. In 70 anni di carriera ho portato e raccontato nei miei spettacoli l’Italia e gli italiani. Se il Teatro vive un momento di crisi è perché mancano i testi ed i grandi attori di una volta. Il problema è tutto italiano perché non c’è più la formazione di un tempo. 

È vero che fare cinema costa di più rispetto al teatro, ma è più facile farlo perché dà più possibilità di essere seguito da un pubblico più ampio. Il teatro è sempre stato la cenerentola nelle politiche pubbliche, basta vedere la rarità dei festival teatrali nelle rassegne estive. – È un vero e proprio elogio della cultura, della conoscenza e della memoria quello che il Maestro Enzo GARINEI ha delineato questa mattina (venerdì 31) nel corso del caffè – intervista al quale si è concesso nella Sala di Rappresentanza della sede comunale dell’originaria Città di ROSSANO. – L’impegno: portare AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, il musical che da oltre 40 anni continua ad essere replicato nei principali teatri italiani, nella Città di CORIGLIANO ROSSANO.

 

Sono, questi, alcuni dei diversi ed interessanti passaggi dell’co-intervista coordinata da Lenin MONTESANTO, responsabile comunicazione strategica dell’Ente fatta da Samantha TARANTINO de l’ECO DELLO JONIO, Mita BORGOGNO de IL QUOTIDIANO del SUD e Anna RUSSO della GAZZETTA DEL SUD al Maestro GARINEI al quale sarà attribuito domani, SABATO 1 SETTEMBRE il PREMIO AUSONIA 2018 alla CARRIERA,. – Erano presenti il Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO che ha consegnato al Maestro una copia della STORIA DI ROSSANO di GRADILONE, il Presidente FITA provinciale Antonio D’AMICO, il dirigente comunale Giuseppe PASSAVANTI, Stefano MASCARO, già Sindaco di ROSSANO ed il regista Marco SIMEOLI.

 

Dopo l’intervista MASCARO ha accompagnato GARINEI in visita al TEATRO AMANTEA PAOLELLA ed al CODEX PURPUREUS ROSSANENSIS dove è stato accolto da Cecilia PERRI, vicedirettore del Museo.

 

L’intervista a GARINEI, monumento e leggenda vivente del teatro e del cinema, che ha recitato con i più grandi attori, da TOTÒ a Gino BRAMIERI, ha rappresentato un’anteprima dell’evento conclusivo che si terrà alle ORE 20 a Palazzo SAN BERNARDINO e che vedrà l’assegnazione dei riconoscimenti alle 6 compagnie in nomination per QUADRATO IN SCENA – la Mostra nazionale d’arte del teatro amatoriale italiano; e per il PREMIO AUSONIA 2018 che sarà conferito, oltre che a GARINEI, a Federico VELTRI (GIOVANI EMERGENTI), a Milena MICONI (IMPEGNO PER IL TEATRO), Marco SIMEOLI (PREMIO ALLA REGIA), Rocco ABATE (Sezione Speciale LA PORTELLA ALLA CARRIERA), Donata MARRAZZO (PREMIO AUSONIA FAUSTO TAVERNITI PER COMUNICAZIONE CULTURALE) e Franco MAURELLA (SEZIONE SPECIALE LA PORTELLA).

 

Sarà possibile seguire il GRAN GALA anche via streaming sulla pagina FACEBOOK e sul canale YOUTUBE di FITA COSENZA.

 

Nel corso della serata sarà rilasciato da POSTE ITALIANE uno speciale ANNULLO FILATELICO dedicato all’evento ospitato da CORIGLIANO ROSSANO.

 

QUADRATO IN SCENA, 4° Mostra Nazionale d’arte del Teatro italiano. La Giuria composta dai giornalisti Antonella BALESTRIERI (Gazzetta del Sud), Samantha TARANTINO (L’ECO DELLO JONIO), Marco LEFOSSE (LAC News) e Giuseppe SAVOIA (Il Quotidiano del SUD) ha assegnato il PREMIO DELLA CRITICA a IL VOLO DELLE COMETE di AMANTEA che ha concorso con lo spettacolo L’INVISIBILE CHE C’È.

 

PREMIO SOCIAL. C’è tempo per votare su FACEBOOK la compagnia preferita fino alle ORE 13 di domani SABATO 1 SETTEMBRE. 

FOTOGALLERY SU FACEBOOK
https://www.facebook.com/pg/montesantosascomunicazionelobbying/photos/?tab=album&album_id=1451280138349764  

 

Di admin