Maggio 23, 2024


Bagnato: a tutela delle fasce deboli. Empowerment donne, riscatto e crescita sociale e culturale
 
CORIGLIANO ROSSANO  – La rete di relazioni e sinergie costruita intorno al Centro Antiviolenza FABIANA LUZZI, ha una valenza eccezionale in un territorio che ha problemi di assistenza rispetto alle fasce più deboli. 

Dare sostegno alle donne e ai minori significa non solo contribuire a migliorare le condizioni di vita di chi è vittima di violenze, ma offrire anche opportunità di crescita sociale e culturale. È quanto ha dichiarato il Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO, intervenendo ieri giovedì 2 alla conferenza stampa di presentazione del progetto L’EMPOWERMENT DELLE DONNE che vede tra i diversi partner il Comune di CORIGLIANO ROSSANO ed il CIF (Centro Italiano Femminile), sezione di CORIGLIANO. Il Commissario ha colto l’occasione per complimentarsi con la responsabile del settore Tina DE ROSIS e con i Sindaci dei Comuni ed i soggetti coinvolti per la validità del percorso intrapreso. Il progetto intende potenziare il CENTRO ANTIVIOLENZA FABIANA, recentemente accreditato dalla REGIONE, ed i servizi erogati di assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli, migliorandone i servizi di accoglienza e di assistenza in un programma integrato che va dal primo contatto alla fuoriuscita dalla situazione di violenza. L’obiettivo è quello di garantire protezione e sicurezza in un percorso di empowerment, di autonomia e di emancipazione attraverso inclusione sociale e l’inserimento lavorativo, garantendo anche servizi educativi e di sostegno scolastico per i minori vittime di violenza assistita. All’incontro con gli operatori della stampa, ospitato nella sala meeting del Castello Ducale, sono intervenuti per illustrare contenuti, mission ed obiettivi, anche il presidente dell’associazione MONDIVERSI Antonio GIOIELLO, la Presidente del Centro Antiviolenza Fabiana LUZZI, Luigia ROSITO, la psicologa della struttura Sonia LEONINO, l’assessore alle pari opportunità del comune di CROSIA Simona STASI ed il vicesindaco di SAN GIORGIO ALBANESE Sergio ESPOSITO. Tutti gli intervenuti hanno ringraziato il Commissario Prefettizio per avere dato seguito a quanto avviato dai Sindaci Giuseppe GERACI e Stefano MASCARO delle originarie Città di Corigliano e Rossano, comuni capofila del progetto.