Attraverso un’interrogazione parlamentare depositata dal senatore leghista Claudio Barbaro ai ministri per gli Affari regionali, Erika Stefani, e per il Sud, Barbara Lezzi, il Movimento Nazionale per la Sovranità ha chiesto al Governo di valutare l’opportunità di insediare presso la Regione Calabria un commissario ad acta che, con i poteri sostitutivi, possa varare quanto previsto dalla Legge Graziano e assicurare nel contempo i finanziamenti POR alla nuova città di Corigliano Rossano.

«A distanza di quasi tre mesi dall’avvio del nuovo Comune – scrive Barbaro nella sua interrogazione ai mnistri Lezzi e Stefani – le “inadempienze”, dirette ed indirette, da parte della Regione rischiano di mettere a rischio il processo di fusione e la sua opzione strategica per il rilancio dell’intero territorio della Sibaritide». Secondo il senatore, questo accadrebbe perché «la Regione Calabria non ha provveduto, nonostante la legge istitutiva di un nuovo Comune, ad “adeguare la propria legislazione alle disposizioni” della legge n. 56 del 2014 (legge Delrio)…».
Fabio Pistoia


 

 

Di admin