Tra i progetti emersi nel laboratorio civico. Strategia sviluppo urbano, continua ascolto 
CORIGLIANO ROSSANO – Massima attenzione a tutte le istanze provenienti dalla società civile. Dialogo e sinergia costante con la preziosa rete territoriale delle associazioni e del volontariato. Ascolto e confronto su proposte, suggerimenti e contributi di tutti gli attori sociali e politici della nuova Città. Con un obiettivo preciso: implementare e migliorare progetti e linee quadro di sviluppo.

 È quanto hanno ribadito il commissario prefettizio il prefetto Domenico BAGNATO ed il sub commissario prefettizio vice prefetto vicario di Cosenza Emanuela GRECO intervenendo ieri (giovedì 30), a Palazzo San Bernardino, nel centro storico di ROSSANO, al secondo proficuo appuntamento del LABORATORIO CIVICO. Rispondendo alle diverse sollecitazioni emerse, BAGNATO ha colto anche l’occasione per anticipare che è intenzione dell’organo commissariale avviare iniziative di contatto con la Città di MATERA – Capitale Europea della Cultura 2019 per verificare, coinvolgendo le società di autolinee del territorio, la possibilità di fruire reciprocamente di una linea turistica UNESCO dai Sassi al Codex. – Ribadendo, quindi, il valore della sinergia in atto sulla programmazione ed il governo delle criticità, la GRECO ha ricordato l’impegno dell’organo commissariale rispetto ad una maggiore fruibilità turistica dei due centri storici, delle aree archeologiche e del notevole patrimonio montano dei due territori. Dedicato alla presentazione della STRATEGIA DI SVILUPPO SOSTENIBILE, affidata in ogni suo dettaglio alla responsabile dell’Ufficio Europa Benedetta DE VITA, a questo secondo incontro con la Città sono intervenuti Amerigo MINNICELLI in rappresentanza del Comitato 100 ASSOCIAZIONI, Alessandra MAZZEI dell’associazione ROSSANO PURPUREA,  Liliana MISURELLI del CENTRO STUDI V. VALENTE,  Giuseppe ZANGARO Project Manager presso lo SPIN OFF SMART CITY INSTRUMENT dell’Università della Calabria,  Giovanni DIMA già parlamentare ed assessore regionale, Ernesto RAPANI coordinatore regionale di FRATELLI D’ITALIA e Tonino CARACCIOLO del movimento ROSSANO FUTURA. – Dalla modernizzazione dei servizi urbani al percorso di inclusione sociale pensato per i segmenti di popolazione più fragili e per le aree ed i quartieri disagiati; dal potenziamento delle filiere produttive alla sicurezza ambientale, garantita dalla manutenzione e messa in sicurezza del territorio urbano e delle aree interne, riducendo l’utilizzo di aree a rischio dissesto ambientale o ad alto valore paesaggistico. – Sono, questi, illustrati dalla DE VITA, gli ambiti relativi alla strategia di sviluppo urbano sostenibile, il piano di interventi ed azioni coerenti con gli ambiti dell’Agenda urbana sostenibile previsti dal POR CALABRIA 2014-2020 che, al termine del percorso dovranno rendere la nuova Città di CORIGLIANO ROSSANO più inclusiva, culturale, moderna, sostenibile, smart e Porto del Mediterraneo.   Per CORIGLIANO ROSSANO, già Area Urbana ed oggi Città unica, erano stati e restano stanziati fondi pari a CIRCA 19 MILIONI DI EURO. – I PROSSIMI STEP. – ENTRO LUNEDÌ 4 GIUGNO 2018 eventuali proposte da inserire a completamento della STRATEGIA che dovrà essere trasmessa alla REGIONE CALABRIA entro MERCOLEDÌ 6 GIUGNO) dovranno pervenire via mail all’indirizzo europa@rossano.eu. – Seguiranno ulteriori momenti di confronto sulla STRATEGIA DI SVILUPPO SOSTENIBILE. – L’obiettivo – hanno ribadito sia BAGNATO che la GRECO – resta quello di coinvolgere nella redazione del piano, dal basso, tutti gli attori sociali.
 

 

Di admin