Luglio 19, 2024

È ritenuto responsabile di ben 273 casi di violazione, di cui 143 contro siti istituzionali e non – tra i quali quelli della Camera dei Deputati

del Ministero della Difesa, dell’Arma dei carabinieri, della Polizia di Stato e dell’agenzia giornalistica Ansa LEGGI ARTICOLO COMPLETO