• Home

Corigliano Rossano nell’evento nazionale degli architetti

Nostos, progetti e installazioni al Maggio Europeo. Venerdì 18 a Palazzo San Bernardino
CORIGLIANO ROSSANO – Con le installazioni progettuali ed artistiche risultato del metodo e dell’indagine NOSTOS in corso nei rispettivi centri storici delle Città del Codex e del Castello Ducale, CORIGLIANO ROSSANO partecipa ufficialmente all’evento OPEN STUDI APERTI promossa in tutt’Italia (nei giorni 18-19 maggio) dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. 

Anno Europeo patrimonio culturale

Maggio europeo tra eventi Mibact. Venerdì 18 Amsterdam nel Chiostro
CORIGLIANO ROSSANO – Il Palazzo delle Culture di SAN BERNARDINO, nel Centro Storico di ROSSANO, come L’OPEN HOUSE di ROMA, il SALONE dell’ARTE e del RESTAURO di FIRENZE, l’ANIMUS LOCI di NAPOLI, CHIAVARI e BOLOGNA, il FLASHBACK di TORINO, spazio evocativo e contenitore di eventi finalizzati a promuovere, dal basso, il contatto con la cultura, la conoscenza del patrimonio storico, architettonico e paesaggistico locale, un maggiore senso di appartenenza a un comune spazio europeo. 

Federico (UDC): Centro-destra modello di guida per la nuova Città Unica

CORIGLIANO ROSSANO – Il dirigente dell’UDC ed ex assessore comunale Giandomenico Federico interviene sulla fusione “Corigliano-Rossano” e indica il centro-destra come modello di guida per la nuova città. “Sono certo – ha dichiarato Giandomenico Federico – che il progetto di fusione Corigliano-Rossano, ormai entrato nella fase concreta di attuazione, porterà anche alla costruzione di una nuova classe politica, con un’idea rinnovata di Amministrazione pubblica e una visione di sviluppo del territorio davvero sinergica e ricca di prospettive. 

Tributi, confermate tariffe differenziate

Bagnato: non oltre 5° esercizio finanziario. Confermati atti/regolamenti in vigore al 30 marzo 
CORIGLIANO ROSSANO – Tributi, restano confermate le tariffe differenziate per ciascuno dei territori degli enti preesistenti alla fusione, fino all’adozione di nuovi atti normativi. È quanto è contenuto nella delibera del Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO, formalizzata nei giorni scorsi.

Servizi Sociali, verso l’ambito unico Corigliano-Rossano

Prima riunione operativa per  11 Comuni. Bagnato:da Piano di Zona dipende futuro
CORIGLIANO ROSSANO – Welfare, programmazione, organizzazione e gestione del sistema integrato dei servizi sociali e dell’integrazione socio-sanitaria locale. Prima riunione operativa per i Sindaci dei 11 Comuni facenti parte dei due ambiti originari di CORIGLIANO e ROSSANO.In attesa dell’unificazione dei due ambiti 1 e 3 da parte della REGIONE CALABRIA che si è espressa favorevolmente in merito, la Conferenza dei Sindaci ospitata ieri (martedì 15) a CORIGLIANO è stata presieduta dal Commissario prefettizio, il prefetto Domenico BAGNATO, di CORIGLIANO ROSSANO, comune capofila dei due ambiti unici preesistenti.

Enel deve confrontarsi con la gente

Scarcello: Fiduciosi che la holding voglia bonificare l’area 
CORIGLIANO-ROSSANO – Rifiutiamo il metodo con il quale Enel intende concertare le proposte di Futur-E, un progetto così importante dal quale si determinerà il futuro sviluppo del territorio della Sibaritide e della nuova Città Corigliano-Rossano. Il riutilizzo o riconversione della centrale non può essere deciso solo nel confronto con le Istituzioni, i sindacati o con la politica. È necessario che la holding parli direttamente alla gente, diversamente da come fatto finora.

Smart Tourism,sinergia Comune Unico-Unical

Insieme per offerta integrata 365 giorni l’anno. Attraverso formazione e marketing territoriale
CORIGLIANO ROSSANO  – TURISMI e INNOVAZIONE, riconoscere ed offrire al viaggi-attore il ruolo di narratore e gli strumenti utili per raccontare, a 360 gradi, il complessivo patrimonio identitario e culturale del comune unico. Elaborare, in quest’ottica, strumenti software ed hardware in linea con le tendenze di fruizione dei marcatori identitari distintivi. Stimolare i cittadini a migliorare le modalità di accoglienza ed incoraggiare le imprese locali ad investire ed innovare nel settore.

USB: preoccupati per la Centrale a Biomassa

Esprimiamo grande preoccupazione per la realizzazione di una centrale a Biomassa nell’Area Industriale di S. Irene (territorio di Rossano). Crediamo che il progetto, cosi come presentato, non sia compatibile con il rispetto dell’ambiente e comunque non sia assolutamente conciliabile in un area come quella di Sant’ Irene poco distante da C.da Insiti, dove si sta realizzando l’ospedale unico della Sibaritide, ma non solo, questa costituirà l’area cerniera e direzionale della nuova Citta Corigliano Rossano. E’ pura follia immaginare di realizzare l’ospedale unico adiacente ad una centrale a Biomassa.

PD Schiavonea: PSA, rampa di lancio della Città unica

Anche nel dibattito che recentemente si è sviluppato nella città di Corigliano Rossano, circa l’opportunità dell’adozione del Piano Strutturale Associato, i comitati e le associazioni civiche, i partiti e le forze sociali che si sono battute per la fusione delle due città, hanno dimostrato di essere attente e di essere ancora presenti e attive nel dibattito sulla costruzione della nuova città jonica.Il pronto e convergente intervento di tutte le forze che hanno determinato la vittoria del SI al referendum del 22 ottobre ha avviato una riflessione sulle conseguenze che la novità della fusione, necessariamente, dovrà avere anche sul PSA.

Guai a essere un “ultimo” se stai qui

Gli ultimi saranno ultimi. Nella Sibaritide pure di più: ultimissimi. Non ci sono luci, in tal senso. Un esempio, andando in giro. C’è una piazzetta pedonale: ci stanno aiuole e panchine. E ci stanno le rampe per i portatori d’handicap. Una si inerpica dolce verso la parte centrale della nostra piazza.

Marcatori identitari,liceali Cirò a Rossano

 City marketing,indagine su Codex e liquirizia. In Cala consiliare con Sub Commissario Greco
Corigliano Rossano – Quanto è conosciuto tra i residenti, tra i commercianti e presso i frequentatori quotidiani a vario titolo del Centro Storico il CODEX PURPUREUS ROSSANENSIS, patrimonio Unesco? Cosa e quanto ne sanno di preciso? Soprattutto, lo considerano oppure no, uno se non il marcatore identitario tra i più distintivi della Città originaria ieri e del comune unico CORIGLIANO ROSSANO oggi? Ma cosa è più conosciuto e perché? Il CODEX e/o la Liquirizia AMARELLI? E con quale dei due, oggi, il nome di Rossano viene immediatamente e simbolicamente identificato di più nel mondo?

Altri articoli...

  • Home