Contrasto abusivismo edilizio,intesa interistituzionale

Tra Comune Regione Aterp e Prefettura. Priorità sgombero alloggi occupati da singoli
CORIGLIANO ROSSANO – Favorire l’integrazione e promuovere il sostegno alle fasce più deboli della popolazione, contribuendo a costruire un nuovo sistema di welfare moderno in grado di rispondere alle esigenze della domanda abitativa, in particolar modo nei centri urbani esposti a fenomeni di marginalizzazione e degrado. Utilizzare correttamente il patrimonio abitativo pubblico per garantire la legittima fruizione agli aventi diritto. 

 

 

 

Prevenire e controllare il territorio per scongiurare fenomeni malavitosi e di microcriminalità. Affermare il principio di legalità e garantire i diritti di chi attende l’assegnazione di alloggi di edilizia pubblica.
 
È con questi obiettivi che il Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO, con i poteri del consiglio comunale, ha firmato il protocollo per la prevenzione ed il contrasto alle occupazioni abusive negli insediamenti di edilizia residenziale pubblica tra il Comune Unico, la Prefettura di Cosenza, la Regione Calabria e l’Aterp.
 
È stato costituito un Tavolo Interistituzionale, composto da rappresentanti delle Forze di Polizia, funzionari tecnici ed amministrativi dell’ATERP Calabria, funzionari tecnici ed amministrativi e personale dei servizi sociali del comune, personale tecnico dell’Enel e delle società di gestione del gas, Vigili del Fuoco.
 
Grazie a tale strumento si potranno condividere ed integrare le competenze dei diversi attori coinvolti e assicurare, attraverso meccanismi di collaborazione, una efficace e permanete azione di contrasto al fenomeno. 
 
Il Tavolo Interistituzionale effettuerà una costante ricognizione delle condizioni di disagio e insicurezza abitativa; assicurerà il coordinamento con i servizi sociali del comune per l’accompagnamento di nuclei in reale stato di necessità; definirà modalità organizzative interne ai proprietari per ottimizzare la sorveglianza e individuare le nuove occupazioni al fine di attivare efficacemente la collaborazione con le forze dell’ordine e i servizi sociali comunali.
 
LA PRIORITÀ VERRÀ DATA AGLI SGOMBERI DI ALLOGGI OCCUPATI DA PERSONE SINGOLE O SENZA PRESENZA DI MINORI. – REGIONE, ATERP e COMUNE si occuperanno di riqualificare gli insediamenti di edilizia pubblica attraverso ristrutturazioni che abbiano come obiettivo la sostenibilità ambientale, attraverso il consumo zero del suolo e verranno stimolate le attività sociali ed economiche. Sono previste anche diverse azioni per la sicurezza come sistemi di videosorveglianza e l’istituzione del vigile di quartiere.
 

 

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna