Nostos, domenica 13 invasione Centro storico

Comune unico, alla ricerca dei quartieri fantasma. Per una riqualificazione e rigenerazione creativa 
CORIGLIANO ROSSANO – CHI RESTA IN QUEL CHE RESTA. È, questo, mutuando e parafrasando quello dell’ultimo saggio dell’antropologo Vito TETI, il titolo della singolare iniziativa promossa da NOSTOS – Rete degli Alberghi Diffusi in partnership con l’associazione europea OTTO TORRI SULLO JONIO, patrocinato dal  Comune di CORIGLIANO – ROSSANO e dal Parco Nazionale della Sila e che partirà DOMENICA 13 MAGGIO dal Centro Storico di ROSSANO. 

 

È qui, nella centralissima PIAZZA STERI che alle ORE 9 si daranno appuntamento artisti, urbanisti, creativi, fotografi, camminatori, opinion maker, associazioni culturali, professionisti, antropologi, poeti, storici, filosofi, gastronomi e amanti del paesaggio e delle tradizioni per proseguire a piedi con una vera e propria invasione, simbolica e pacifica, dei quartieri fantasma della Città alta. NUMEROSI I PARTNER CHE HANNO ADERITO E STANNO ADERENDO ALL’EVENTO. – Da CORIGLIANO CALABRO FOTOGRAFIA al CLUB TREKKING ROSSANO, dal WWF CORIGLIANO ROSSANO al CIRCOLO CULTURALE ROSSANESE, da WHITE CASTLE all’ASSOCIAZIONE LUCE, da ROSSANO FUTURA a MEDIA STUDIO, dall’ASSOCIAZIONE PER IL CORIGLIANETO a CORIGLIANO SUONA, da MAGNA GRECIA ai fotografi MARIO MARINO e GABRIELE TOLISANO, fino al Convivium SLOW FOOD POLLINO SIBARITIDE ARBERIA che per l’occasione, nell’ambito dell’evento itinerante tra i covi del gusto AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA inviterà a concludere l’invasione urbana con la tradizionale pasta al forno della domenica, proposta, nel quadro di un menù identitario, dallo storico ristorante LA BIZANTINA, adiacente l’oratorio bizantino del SAN MARCO. L’escursione guidata nelle zone abbandonate della Città del Codex rappresenterà la prima di due tappe che toccheranno i due centri storici del Comune unico. – L’obiettivo è quello di stimolare dal basso e con metodo multidisciplinare, riflessioni e progetti per una quanto mai urgente riappropriazione identitaria. – Seguirà l’invasione negli analoghi quartiere fantasma del Centro Storico di CORIGLIANO. – Risultati ed immagini dell’unico progetto culturale faranno da cornice ad un evento pubblico finale di confronto e di proposta su un’ipotesi di riqualificazione e di rivitalizzazione creativa dei luoghi visitati, ispirata alla pratica artistica ed urbanistica della cosiddetta agopuntura urbana.

 

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna